itzh-CNenfrdejaptrues

I TRASPORTI

 

 

CONCETTO DI NAVIGAZIONE

La navigazione marittima, aerea, terrestre e spaziale, è la scienza che studia la pianificazione, l'esecuzione ed il controllo in sicurezza di traiettorie di trasferimento di un generico mobile correlate con l'ambiente in cui esse sono eseguite.

trasportiQuando si danno informazioni di viabilità ad un forestiero (… alla seconda traversa volti a destra, poi al semaforo di nuova a sinistra, ecc …) si sta pianificando una “navigazione” … lo sapevate?

In relazione all'ambiente in cui si svolge e al tipo di veicolo impiegato si parla di navigazione marittima, oceanica, polare, lacustre, fluviale, costiera, aerea (o aeronavigazione), terrestre, spaziale, ecc.

La scienza della navigazione consiste nella realizzazione e nel perfezionamento di metodi, strumenti e dispositivi necessari alla navigazione, nella cartografia e nella determinazione dei metodi di calcolo dei percorsi.

Il problema fondamentale della navigazione è la determinazione della posizione, o punto, del veicolo rispetto a un sistema di riferimento. Un secondo problema è la determinazione della direzione da seguire per raggiungere la destinazione attraverso il percorso prescelto. Terzo problema è il controllo della traiettoria durante il movimento del veicolo e la sua eventuale correzione.

 

INTRODUZIONE AI TRASPORTI

I trasporti, oltre a costituire un settore chiave dell’economia, contribuiscono in misura determinante allo sviluppo economico (4,8% (circa 548 miliardi di euro) in valore aggiunto lordo totale per i 28 paesi dell’UE) e rappresentano oltre 11 milioni di posti di lavoro in Europa.

Politica europea dei trasporti

I trasporti sono uno dei pilastri del processo di integrazione europea e sono strettamente legati alla creazione e al completamento del mercato interno, che promuove l’occupazione e la crescita economica.

Il più recente libro bianco dei Trasporti («Tabella di marcia verso uno spazio unico europeo dei trasporti») del 2011 concentra l’attenzione sulla necessità di completare il mercato interno dei trasporti. Fra i temi principali:

  • costruire reti di trasporto integrate che combinino diversi mezzi o modi di trasporto;
  • creare nodi multimodali («hub») ed eliminare strozzature di lunga data, di natura tecnica, amministrativa o legate alla capacità;
  • potenziare l’infrastruttura nei paesi che hanno aderito all’UE a partire dal 2004;
  • puntare su ricerca, innovazione e investimenti per fare sì che in futuro i trasporti non dipendano dal petrolio e preparare l’industria a conseguire i difficili obiettivi di decarbonizzazione senza incidere sulla mobilità.

 

Politica italiana dei trasporti

Il Piano generale dei Trasporti e della Logistica (PGTL), contiene le linee strategiche delle politiche per la mobilità delle persone e delle merci nonché dello sviluppo infrastrutturale del Paese.

Con il Documento di Economia e Finanza 2017 è stato approvato su proposta del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti l’Allegato “Connettere l’Italia: fabbisogni e progetti infrastrutturali”, che individua i fabbisogni infrastrutturali del Paese al 2030. L’Italia è uno dei Paesi Europei a più alta densità di traffico interno che si distribuisce in maniera non uniforme lungo tutta la sua rete di trasporti, con esternalità pesanti in termini di congestione, inquinamento ambientale e sicurezza e con elevata vulnerabilità verso eventi, anche puntuali, di tipo eccezionale.

 

Piano nazionale trasporti 2017, allegato al DEF 2017: CONNETTERE L’ITALIA

http://www.dt.tesoro.it/modules/documenti_it/analisi_progammazione/documenti_programmatici/def_2017/Allegato_3_AL_DEF_217.pdf

  • “Cura del Ferro” – Piano per potenziare il trasporto ferroviario nel suo complesso, ha l’ambizione di agganciare stabilmente l’Italia ai grandi circuiti logistici europei
  • Trasporto aereo – Piano strategico degli Aeroporti in coerenza con il Cielo Unico Europeo (SES – Single European Sky)

Rapporto annuale dell’Autorità di regolazione dei Trasporti 2017:

http://www.autorita-trasporti.it/wp-content/uploads/2017/07/RapportoAnnuale_2017.pdf

 

LA RETE DEI TRASPORTI IN ITALIA

La rete dei trasporti in Italia comprende le seguenti infrastrutture:

  • 156 porti
  • una rete ferroviaria di 24.299 km
  • una rete stradale (strade statali, regionali, provinciali, comunali) di 837.493 km
  • Strade statali (La rete statale conta circa 20.000 km di strade identificate con la sigla SS.)
  • una rete autostradale di 6.757 km
  • 98 aeroporti

 

 

 

Il SISTEMA DEI TRASPORTI

Il Sistema dei Trasporti può essere diviso in tre subsistemi: le infrastrutture, i veicoli e la gestione.

  • Le infrastrutture comprendono tutta la rete di trasporto (strade, autostrade, ferrovie, canali, condotte, etc.), e anche i nodi e i terminali (quali ad esempio gli aeroporti, le stazioni ferroviarie, gli interporti, le fermate d'autobus e i porti).
  • I veicoli quali gli autoveicoli, i motoveicoli e i treni, che viaggiano generalmente su una infrastruttura specifica, e gli aerei e le navi che seguono rotte aeree e rotte navali.
  • La gestione, o esercizio, di competenza dell'ingegneria dei trasporti, dell'ingegneria gestionale, dell'ingegneria dei sistemi e dell'economia dei trasporti, è finalizzata alla ricerca del miglior funzionamento dell'intero sistema dei trasporti e delle sue componenti, attraverso gli studi su controllo e sicurezza (segnali stradali, circolazione ferroviaria, controlli dei voli) nonché alla ricerca della più idonea gestione finanziaria, tramite ad esempio pedaggi stradali e ferroviari o l'imposizione di tasse sui carburanti.

 

 

LINKS UTILI

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

 mit gov

www.mit.gov.it

 

Autorità di Regolazione dei Trasporti

iin art

www.autorita-trasporti.it

 

 

ALIS – Associazione Logistica dell’Intermodalità Sostenibile 

 iin alis

www.alis.it

 

CLUSTER TRASPORTI - Italia

iin cluster

 www.clustertrasporti.it

 

TTS Italia - l’Associazione Nazionale per la Telematica per i Trasporti e la Sicurezza che ha l’obiettivo di promuovere lo sviluppo dei Sistemi Intelligenti di Trasporto (ITS)    

iin tts  www.ttsitalia.it

 

Trasporti Italia: Trasporti-Italia, il portale italiano dei trasporti e della logistica. Testata giornalistica   

iin trasporti

www.trasporti-italia.com

 

 

S.I. PO.TRA (Società italiana di Politica dei Trasporti)

iin sipotra

http://www.sipotra.it/


 

 

DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE E DEI TRASPORTI

Il diritto del mare e la regolamentazione della libertà di navigazione e dei suoi limiti sono stati fondati per secoli su un diritto consuetudinario universalmente riconosciuto. Ancora oggi c’è la tendenza ad un diritto globalizzato per i trasporti e la navigazione.

Il diritto del mare è rimasto un diritto consuetudinario fino ai primi tentativi di una sua codificazione, discussa per la prima volta in una conferenza convocata all'Aja nel 1930 dalla Lega delle Nazioni.

Dopo la seconda guerra mondiale, venne convocata a Ginevra la prima Conferenza delle Nazioni Unite sul diritto del mare, che si concluse con l'adozione delle quattro Convenzioni del 1958. Ma solo con la terza conferenza si arrivò ad un testo che recava una disciplina globale sull'impiego del mare e delle sue risorse.

Il primo campo di sperimentazione del diritto uniforme in materia di trasporto è stato il trasporto ferroviario di merci (Convenzione di Berna del 1890). La Convenzione di Berna è stata poi modificata dal Protocollo Vilnius del 1999.

Il trasporto stradale di passeggeri è stato oggetto di una Convenzione di Ginevra del 1973.

Il quadro generale del diritto aereo ha avuto una prima disciplina multi laterale con la Convenzione di Parigi del 1919. Analogamente, nel 1944, si è operata una disciplina con la Convenzione di Chicago, ancora oggi vigente.

 

LINKS UTILI

DIRITTO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE
www.fog.it

Portale del Diritto della Navigazione e dei Trasporti

Convenzioni e norme internazionali di diritto della navigazione e dei trasporti  http://www.fog.it/convenzioni/index.htm


settore aeronautico

settore marittimo

navigazione acque interne

trasporto stradale 

trasporto ferroviario

trasporto multimodale

 

Rivista:  DIRITTO DEI TRASPORTI

www.dirittodeitrasporti.it 

iin rivista

La rivista «Diritto dei trasporti», fondata nel 1988 da Gabriele Pescatore, Gustavo Romanelli, Gabriele Silingardi e Leopoldo Tullio, è nata con periodicità semestrale, per i tipi della Cedam, nel contesto delle attività dell’Istituto di diritto della navigazione dell’Università La Sapienza di Roma.

 

ISTITUTO DI DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE -  UNIVERSITA’ la SAPIENZA – ROMA

http://www.fog.it/istituto/

L'Istituto di diritto della navigazione è uno dei più antichi della facoltà di giurisprudenza dell'Università di Roma. Esso nacque nel 1927 su impulso del Ministero degli affari esteri, il cui sottosegretario Dino Grandi inviò il 13 novembre 1926 una lettera al rettore, segnalandogli la necessità di creare un Istituto di diritto aeronautico e avvertendolo di aver già disposto allo scopo un contributo annuo di lire quattromila da parte del Ministero degli affari esteri e un altro di ottomila lire da parte del Ministero dell'aeronautica.

 

I.S.DI.T. : Istituto per lo Studio del Diritto dei Trasporti

www.isdit.it

Associazione culturale senza scopo di lucro con sede in Cagliari, l’Istituto per lo Studio del Diritto dei Trasporti ha svolto, sin dalla sua fondazione nel 1989, molteplici iniziative per contribuire all’approfondimento delle problematiche giuridiche connesse al fenomeno del trasporto, considerato in tutte le sue possibili estrinsecazioni e modalità.

 

AIDIM :  Associazione Italiana di Diritto Marittimo

www.aidim.org

inn aidim

L’Associazione Italiana di Diritto Marittimo (AIDIM) è stata costituita nel 1899, due anni dopo la costituzione del Comité Maritime International(CMI). Dal rapporto del CMI sulla sua terza conferenza, tenutasi a Londra nel luglio del 1899, risulta infatti la partecipazione del Segretario dell’AIDIM, Prof. Guariglia, e dell’Avv. Senigallia. Di tale conferenza, che aveva all’ordine del giorno l’esame della proposta di adozione di norme uniformi in tema di urto di navi, viene data notizia da parte di Francesco Berlingieri Sr. nella Rivista Il Diritto Marittimo, la cui pubblicazione era iniziata proprio in quell’anno.

 

Copyright 2017© - ISTITUTO ITALIANO DI NAVIGAZIONE - Via Cola di Rienzo, 190 00192 Roma IT - P.Iva 11243501001

Search