NOTA! Questo sito utilizza i cookies e tecnologie simili

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta l'installazione dei cookies semplicemente proseguendo nella navigazione. Per saperne di piu'

Approvo

Istituto Italiano di Navigazione

dal 1959
ente con personalità giuridica dal 1964

L’Osservatorio Sicurezza e Difesa CBRNe ha organizzato, il giorno 28 giugno a Roma, il Convegno dal titolo “Sicurezza dei Porti e della Navigazione".

Il Workshop si è posto nell'ambito delle attività svolte dell’Istituto per il raggiungimento delle proprie finalità istituzionali in particolare attraverso il contributo al dibattito e allo scambio di idee ed esperienze tra istituzioni, enti, organizzazioni, associazioni, imprese e singoli, appartenenti sia a realtà pubbliche che private, che con analoghe finalità ed interessi sono impegnate in attività concernenti le politiche di sicurezza e di difesa territoriale.

In tale ottica, il Convegno è stato occasione di discussione, confronto ed approfondimento tra i vari attori ed esperti del settore, sia del campo scientifico, che istituzionale che tecnico-operativo, interessati al tema che si prospetta essere di sempre più ampia portata ed attualità e con una sempre maggiore incidenza, anche alla luce dei possibili scenari futuri, nell’ambito delle azioni per la pianificazione e la gestione di crisi ed emergenze sia a livello nazionale che internazionale.

Per l'Istituto di Navigazione hanno contribuito con interventi di alto profilo professionale:

- il dott. Luca Sisto, presidente vicario dell'Istituto, che ha parlato dei "Riflessi economici conseguenti agli attacchi di pirateria sullo shipping nazionale"

- l'ingegner Leonardo Quattrocchi, vice-presidente dell'Istituto con delega per la Navigazione Aerea, che ha parlato di "Tecnologie a supporto del monitoraggio e del controllo dello shipping e dei porti".

Il Convegno si è sviluppato sulla base di uno studio del DIPE pubblicato il 19 maggio u.s.

Il 9 giugno l'autorità portuale di Civitavecchia ha organizzato un Convegno sulle nuove tecnologie e le nuove professioni nel settore marittimo.

L'Istituto Italiano di Navigazione ha partecipato al convegno con una relazione tenuta dall'ingegner Maria Arcangela Bevilacqua, tesoriere dell'Istituto, che ha svolto il tema relativamente alla possibilità di aprire un grande porto di "Transhipment" in Italia per servire tutta l'area del Mediterraneo.

Tale infrastruttura intercetterebbe i traffici delle grandi navi porta-conteiner intercontinentali offrendo vaste opportunità di impiego ai giovani nel settore marittimo mercantile.

Programma del Convegno

L'Istituto Italiano di Navigazione ha partecipato, con un proprio stand, alla manifestazione SAT-EXPO 2010, che si è tenuta alla Fiera di Roma, dal 4 al 6 febbraio, registrando una notevole affluenza di visitatori, molti dei quali hanno manifestato interesse per le attività dell'Istituto.

Nell'ambito di SAT-EXPO 2010, l'università di Roma Tre ha svolto la manifestazione di chiusura di un master in Navigazione Satellitare gestito dal Generale Pietro Finocchio e dalla professoressa Marina Ruggieri, entrambi consiglieri dell'Istituto.

Programma della Conferenza Stampa

Qui il link di riferimento alla pagina ufficiale dell'EXPO

Guarda le foto nella Gallery

Il 2 febbraio, presso la prestigiosa sede di Confitarma (Palazzo Colonna - P.zza SS. Apostoli - Roma), si è svolto il primo evento del nuovo corso dell'Istituto Italiano di Navigazione, inaugurato col varo dello Statuto che prevede che l'Istituto possa svolgere anche attività di tipo pratico e non esclusivamente culturale.

Si è trattato di una Tavola Rotonda sul tema "UOMINI E TECNOLOGIE PER SCONFIGGERE I PIRATI IN MARE".

L'evento, moderato dal dott. Luca Sisto, vice-presidente dell'Istituto, ha avuto un notevole successo registrando il tutto esaurito nella disponibilità di spazio offerto dalla sala riunioni di Confitarma, e successivamente ha avuto una notevole eco venendo più volte citato nel corso del dibattito parlamentare prodromico alla promulgazione del recente decreto legislativo che consente l'imbarco di personale militare armato, o in alternativa personale armato appartenente ad agenzie di vigilanza specializzata, sulle navi mercantili italiane che percorrono rotte a rischio di attacchi da parte di pirati.Qui potete scaricare la locandina

Qui potete leggere e scaricare gli interventi:

A seguire il Presidente Franceschetti in Conferenza Stampa ha dato le sue conclusioni.

Sottocategorie